-->

Galanthus: Tutto Quello che C'è da Sapere sul Bucaneve

Galanthus - Bucaneve

Conta i fiori del tuo giardino, mai le foglie che cadono.

Romano Battaglia, Alle porte della vita, 1996

Ogni giardino ha la sua precisa identità. Per questa ragione, le piante e i fiori che scegliamo accuratamente e che curiamo dalla messa a dimora fino alla fine del ciclo vitale della pianta, sono come i nostri progetti: alcuni non si sviluppano, altri cresceranno quando meno ce l’aspettiamo strappandoci un sorriso.

Oggi vi parliamo di un fiore candido e delicato, il Bucaneve, anche conosciuto come Galanthus.

Galanthus: curiosità

Il nome di questa specie deriva da due parole greche: “gala” = latte (bianco come il latte) e “anthos” = fiore. 

Troviamo questo fiore in diversi racconti e miti appartenenti a popoli antichi nello spazio e nel tempo. Un racconto inglese, ad esempio, narra che Eva scacciata dal paradiso terrestre, presa dallo sconforto nel trovarsi su una terra brulla, riuscì ad acquisite di nuovo forza e speranza grazie proprio alla visione di un fiore di Bucaneve che affiorava dal suolo coperto da una coltre di neve, segno del miracolo di una angelo.

La pianta sviluppa foglie inferiori corte e membranose, e foglie superiori nastriformi lunghe quanto il fusto (lunghezza: 10 – 20 cm; larghezza: 3 – 7 cm), arrotondate agli estremi e di consistenza carnosa con un’unica nervatura centrale. Si presentano  di colore bluastro e sono ricoperte di una copertura pruinosa dalla tinta cerosa.

Le infiorescenze hanno un dimensione di circa 2.5 cm, resistono a temperature molto rigide e hanno una corolla dalla forma campanulata semiaperta composta da tre tepali bianco candido. Fiorisci solitamente alla fine dell’inverno e durano fino a marzo.

Le Specie di Galanthus più Comuni

Esistono circa 15 specie di Galanthus, alcune di queste sono ibride. Vediamo insieme quali sono quelle più diffuse.

Woronowii
Sviluppa un fiore bianco con macchiete verdi sui tepali interni. Possiede foglie lucide. Specie originaria del Caucaso e dell’Asia Centrale.

Galanthus Woronowii

 

Elwesii
Il suo fiore si compone di tepali interni macchiati di verde con disegni diversi nelle varie forme della specie, altre hanno i tepali di color bianco candido. I bulbi sono tondeggianti.

Galanthus Elwesii

 

Nivalis Flore Pleno
La specie Galanthus Nivalis Flore Pleno, predilige una posizione parzialmente ombreggiata e può raggiungere l’ altezza di 10 cm. La messa a dimora è consigliata nei mesi autunnali. I fiori, piriformi con tepali interni segnati di verde, tre tepali esterni larghi e espansi, di colore bianco, sbocciano in primavera.

Galanthus Nivalis Flore Pleno


 
Nivalis Semplice 
La specie Galanthus Nivalis Semplice, predilige una posizione parzialmente ombreggiata e può raggiungere l’ altezza di 10 cm. La messa a dimora è consigliata nei mesi autunnali. I fiori, piriformi con tre piccoli tepali interni segnati di verde, tre tepali esterni larghi e espansi, di colore bianco, sbocciano in primavera.

Galanthus Nivalis Semplice

Galanthus: messa a dimora e cura delle bulbose

Predilige zone a mezz’ombra  con terreni un pesanti. Il sottobosco per esempio è l’habitat ideale del Bucaneve ma è presente anche nelle pianure alluvionali e in prossimità delle coste.

Per la messa dimora, consigliamo che il bulbo venga interrato in autunno ad almeno 5 cm di profondità in terreni soleggiati d’inverno ma ombrosi d’estate, preferibilmente sotto le fronde di esemplari di caducifoglie. Le sue radici non molto stabili perchè non attecchiscono subito con il suolo, per questo motivo, raccomandiamo di coprirle accuratamente con del terriccio.

Il Bucaneve non necessita di potatura e può essere attaccato dalla muffa grigia che si sviluppa a partire dal bulbo stesso.

L’estate è il periodo di riposo vegetativo del Bucaneve, i cui bulbi possono essere ripiantati immediatamente o all’inizio di ottobre. Si possono lasciare a dimora diversi anni.

Hai trovato utile questo articolo? Se hai dubbi o domande, inserisci un commento qui sotto!



Articoli correlati

Zafferano Toscano: da Pianta Tintoria a Spezia Prelibata
Zafferano Toscano: da Pianta Tintoria a Spezia Prelibata
  Lo zafferano toscano è una spezia pregiata che è riuscita a conquistarsi un posto nell’Olimpo delle spezie italiane...
Leggi
Zafferano Sardo: le Origini, la Tradizione e la Produzione
Zafferano Sardo: le Origini, la Tradizione e la Produzione
  Lo zafferano sardo è un prodotto di antica tradizione che nei secoli si è affermato sia in Italia che a livello int...
Leggi
Zafferano Abruzzese: la Storia, i Pregi e la Coltivazione
Zafferano Abruzzese: la Storia, i Pregi e la Coltivazione
  Quando si parla di zafferano si pensa ad una spezia esotica che proviene da lontano. Non è errato ma è altrettanto ...
Leggi

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati