-->

3 Fiori Invernali Che Non Ti Aspetti

3 Fiori Invernali Che Non Ti Aspetti

Come già sappiamo esistono dei fiori autunnali che possono essere coltivati sia in balcone  che in giardino; a questo punto la domanda nasce spontanea: esistono anche dei fiori invernali per rendere le fredde giornate più colorate?

Al contrario di quello che si pensa, anche l’inverno, con i dovuti accorgimenti, ci può regalare colori e profumi.

Molti infatti pensano che solo la bella stagione regala una vasta scelta di fiori primaverili e che in inverno ci si debba “accontentare”.

È proprio così?

Vediamolo insieme…

I fiori invernali

In verità Ciclamino, Primula del capo, Viole del Pensiero, Crisantemo, Nandina, Gerani  come anche Anemone, Elleboro, Pervinca, Lonicera e Rododendro sono solo alcuni dei fiori che, passato l’autunno, ci faranno compagnia anche nei mesi più freddi dell’anno.

Se desideri avere piante fiorite anche in inverno, di sicuro, il metodo più semplice è spostare le piante dentro casa.

Forse non sai che piante come i Narcisi e i Tulipani, che normalmente fioriscono in primavera, se rinvasati ed ovviamente tenuti in un ambiente caldo e protetto, possono fiorire in breve tempo anche fuori stagione.

Un’altra pianta simile è la Begonia. Questa pianta tenuta dentro casa fiorisce tutto l’anno regalando profumi e colori.

La scelta più ovvia e scontata potrebbe essere la classicissima “Stella di Natale” che almeno una volta abbiamo regalato o ricevuto in dono in inverno….

Ma perché accontentarsi?

I fiori invernali che non ti aspetti: l’Orchidea Phalaenopsis

3 Fiori Invernali Che Non Ti Aspetti

Se desideri stupire e fare colpo in inverno potresti regalare un’ Orchidea magari scegliendone una della specie Phalaenopsis.

Questa pianta fiorisce da Dicembre ad Aprile ed è stupenda.

Le orchidee contano più di 50 specie differenti ma la Phalaenopsis è forse una delle più belle.

I classici fiori a farfalla, aperti e piani e le grandi foglie carnose, verdi  e coriacee, la struttura della pianta e la sua innata eleganza,  fanno dell’Orchidea Phalaenopsis la specie di Orchidea più famosa e conosciuta al mondo.

È opinione comune che curare un’orchidea non sia semplice… questo è vero in parte.

Se è vero che l’Orchidea Phalaenopsis viene coltivata nelle serre perché è lì che si possono trovare temperature e umidità costanti, è altrettanto vero che anche nelle nostre case, in inverno, troviamo gli stessi fattori climatici.

L’Orchidea Phalaenopsis vive bene, infatti, in ambienti  con temperature tra i 16 e 24°C,  ben arieggiati ed ombreggiati.

In appartamento va posta lontano dalle fonti di luce dirette e al riparo delle correnti.

Molti lamentano il fatto che, questa pianta, non fiorisce più gli anni successivi, ignorando che la causa di questo fenomeno è da ricercare nel posizionamento corretto dell’orchidea nel nostro appartamento.

Voglio rivelarti un piccolo segreto.

I fiori invernali spesso non fioriscono per un semplice motivo… manca la luce.

Vuoi che la tua orchidea fiorisca di nuovo?

Colloca la pianta a sud (o a est)  sotto una finestra con una tenda non troppo pesante;  in questo modo la tua Orchidea Phalaenopsis avrà sole a sufficienza filtrato non diretto  e potrà rifiorire.

Anturio, uno dei fiori invernali più gettonati

3 Fiori Invernali Che Non Ti Aspetti

Una delle piante più regalate nel periodo invernale è sicuramente l’Anthurium per vari motivi.

È una stupenda pianta che cresce nelle foreste tropicali che, con le ibridazioni, offre una vasta gamma di colori.

Regalando un Anturio  non si sbaglia mai.

L’Anthurium è una pianta facile da curare e regala fiori bellissimi.

Pianta a fogliame decorativo, conta centinaia di specie differenti.

La specie più conosciuta è l’ Anthurium Scherzerianum, anche chiamato Anturio Rosso per via della colorazione dei suoi fiori rosso scarlatto.

La specie Scherzerianum proviene dal Guatemala e dalla Costa Rica ed è, dunque, facile comprendere quali sono i fattori climatici ed ambientali ideali per far crescere,  vivere e fiorire questa pianta.

L’Anturio fiorisce normalmente d’estate ma se lo collochiamo in un’ambiente con la giusta temperatura (21-27°C) può regalarci fiori tutto l’anno.

Sono pochi i fattori a cui si deve prestare attenzione nella sua coltivazione.

Tra questi è giusto menzionare l’esposizione alla luce, mai diretta, e il grado d’umidità di cui questa pianta necessita.

La pianta di Anthurium, di qualunque specie, in casa va sempre posizionata sotto una finestra ad Est o addirittura a Nord e, in ogni caso, mai alla luce diretta del sole.

Questo perché, in natura, l’ Anturio cresce protetto dai rami degli alberi che lo schermano.

Le radici dell’Anturio devono sempre restare umide.

Per ottenere questo risultato basta collocare un piccolo strato di muschio nella parte superiore del vaso.

Questa pianta va annaffiata frequentemente senza esagerare e le foglie vanno nebulizzate quando l’ Anthurium non è in periodo di fioritura.

Le Petunie in inverno per il tuo balcone

3 Fiori Invernali Che Non Ti Aspetti

In inverno, tuttavia, non troverai solo piante da interno ma anche piante che possono colorare il tuo balcone.

Tra questi fiori invernali, da collocare sempre e comunque in posto riparato, ci sono loro: le petunie.

Queste piante sono originarie  del Sud America ed  insieme alle Surfinie, compaino sui davanzali di tutto il mondo.

Se in estate il balcone resta ed è l’ambiente ideale, in quanto le petunie per crescere forti e rigogliose necessitano di luce diretta del sole abbondante, d’inverno l’unico problema è proprio il collocamento.

Le petunie temono la pioggia abbondante, il vento e nel contempo necessitano di molta luce del sole per fiorire.

Attenzione, dunque,  alla posizione della pianta sul balcone o sulla terrazza perché potrebbe morire, scegliere un giusto compromesso.

In commercio esistono varie specie di questo fiore con tantissime gradazioni di colore.

Le ibridazioni ci consentono oggi di godere delle Petunie Designer, che con i loro fiori richiamo dei veri e propri disegni, delle Black Cat, dai fiori interamente neri e delle Black and Yellow, dai fiori neri con venature gialle. Tutto questo, ovviamente, accanto alle specie classiche che già di per se stesse offrono un’infinità di colorazioni differenti.

Curare una petunia è semplice ed in inverno lo è ancora di più.

Salvo rimuovere le foglie ammalorate, i fiori appassiti e tagliare i getti secchi non bisogna fare molto altro.

Ricorda poi che le piante all’esterno, d’inverno, vanno sempre annaffiate con acqua tiepida.

Le petunie non chiedono molto ma regalano tantissimo come tutti i fiori invernali.

Vuoi conoscere altre piante per il tuo giardino, il tuo balcone, il tuo terrazzo o il tuo appartamento?

Iscriviti alla nostra Newsletter per non perdere nessuno dei nostri articoli.

Ti aspettiamo.



Articoli correlati

Invecchiamento Cellulare: Erbe e Spezie che lo Combattono
Invecchiamento Cellulare: Erbe e Spezie che lo Combattono
Quando si superano i trent'anni, ci si comincia a spaventare di fronte a qualche capello bianco, a piccole rughe d'es...
Leggi
Sostituti del Latte: 5 Bevande Alternative per gli Intolleranti
Sostituti del Latte: 5 Bevande Alternative per gli Intolleranti
Lo sapevi che circa il 50% degli italiani non digerisce bene il latte? Questo non solo causa disturbi di stomaco ma p...
Leggi
Benessere Intestinale: 5 Alimenti da Inserire nella tua Dieta
Benessere Intestinale: 5 Alimenti da Inserire nella tua Dieta
Soffri di stipsi o diarrea? Hai spesso gonfiori addominali e non riesci a digerire? Ti senti stanco e ti ammali spess...
Leggi

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati