-->

Coltivare Zafferano: Quali e Quanti Macchinari Usare?

Coltivare Zafferano Quali Macchinari Usare

 

Lo zafferano è una delle spezie più amate al mondo, nonché una delle più costose. Da diversi anni ormai la sua coltivazione è stata introdotta anche in Italia. La pianta si adatta bene al clima mediterraneo e, con le giuste accortezze, è possibile ottenere un ottimo prodotto. Se ti stai approcciando per la prima volta a questo argomento, ti chiederai quali macchinari si devono usare per coltivare zafferano.

Per quanto riguarda la raccolta, tradizionalmente essa viene effettuata a mano. Anche la coltura non richiede generalmente l’uso di macchine poiché molti zafferaneti non sono di enormi dimensioni. Nel complesso si tratta di una serie di operazioni di manodopera specifiche e fatte con grande attenzione per evitare il danneggiamento e la perdita di qualità del bulbo e della pianta durante la sua crescita. La sempre maggiore richiesta commerciale e il desiderio di molti agricoltori e aziende di ampliare questa coltura, nonché renderla più agevole, ha però fatto nascere alcuni progetti innovativi di meccanizzazione della coltura.

Vediamo ora i macchinari che attualmente possono contribuire a rendere più semplice coltura e raccolta.

Coltivare zafferano: la preparazione del terreno

La lavorazione del terreno è una delle fasi più faticose della coltivazione e certamente quella che può essere più facilmente meccanizzata. La pianta di zafferano necessita del terreno giusto per poter crescere bene e per tale motivo l’operazione di preparazione è fondamentale. Le macchine utilizzate per fare questo tipo di lavoro sono le baulatrici e le pacciamatrici.

  •  Baulatrici

 

Una baulatrice regolabile consente il ricircolo dell’aria e dell’acqua, prevenendo quindi il ristagno, e contribuisce allo sviluppo della pianta. Essa offre numerosi vantaggi; il primo è la fertilità della coltivazione. Infatti, attraverso il già citato ricircolo, protegge piante e bulbi da malattie incurabili che rovinano la coltura. Grazie all’eliminazione del ristagno idrico, lo zafferano è in grado di svilupparsi nel migliore dei modi e presentare una qualità intatta.

Il secondo vantaggio è il risparmio di tempo. La baulatrice è difatti una macchina trainata che svolge un’importante operazione che trasforma il terreno. Quest’ultimo, al passaggio del macchinario, presenta i bauli, ovvero porzioni di terreno rialzato, e carreggiate laterali per il deflusso dell’acqua in eccesso.

  •  Pacciamatrici

 

La macchina pacciamatrice ha lo scopo di agevolare la pacciamatura, ovvero la protezione delle piante dalle erbe infestanti attraverso la distesa sul suolo di materiali protettivi. Questo strumento ripara le piante e il terreno anche dagli avvenimenti climatici avversi. La macchina si usa per stendere il materiale protettivo, come i fogli di polietilene a struttura porosa. Questo permette di mantenere il terreno ad una temperatura adeguata anche in inverno, nonché di proteggerlo dall’umidità.

Coltivare Zafferano Quali Macchinari Usare

Macchinari per lo zafferano: prototipi innovativi

Oltre ai classici macchinari utilizzati per molte colture, negli ultimi anni sono stati realizzati dei prototipi specifici per lo zafferano. Tra i più recenti c’è la trapiantatrice per bulbi di zafferano progettata grazie alla collaborazione tra l’Associazione Produttori Zafferano Italiano e l’azienda F.lli Spedo. La società meccanica ha preso come base una trapiantatrice per patate e l’ha adattata allo zafferano.

La macchina è stata già messa alla prova e ha ottenuto degli ottimi risultati. Il trapianto dei bulbi è tra i processi più faticosi della coltivazione. Forse in un futuro non troppo lontano tutti potranno utilizzare una versione ottimizzata della trapiantatrice per bulbi di zafferano.

Da menzionare anche un paio di prototipi pensati dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica dell’Università di Cagliari. Questi macchinari sono specifici per un’altra fase della coltura, ovvero la raccolta. Essa è molto delicata e il fiore viene colto esclusivamente a mano.Il dispositivo dell’Università, che attualmente ha già una sua versione più aggiornata e precisa, è uno strumento portatile che con una “mano meccanica” stacca il fiore e lo aspira in un dispositivo. Naturalmente il tutto è ancora in fase di sviluppo ma in futuro si potranno vedere i frutti di queste interessanti idee.

Coltivare Zafferano Quali Macchinari Usare

Se ti è piaciuto questo articolo e vorresti approfondire il tema, ti consigliamo di leggere il nostro libro “Lo Zafferano Vero”, dove troverai molte risposte ai tuoi dubbi. I macchinari per coltivare zafferano possono rivelarsi un valido aiuto per la coltivazione, capaci di semplificarla e renderla più agevole.



Articoli correlati

Zafferano Toscano: da Pianta Tintoria a Spezia Prelibata
Zafferano Toscano: da Pianta Tintoria a Spezia Prelibata
  Lo zafferano toscano è una spezia pregiata che è riuscita a conquistarsi un posto nell’Olimpo delle spezie italiane...
Leggi
Zafferano Sardo: le Origini, la Tradizione e la Produzione
Zafferano Sardo: le Origini, la Tradizione e la Produzione
  Lo zafferano sardo è un prodotto di antica tradizione che nei secoli si è affermato sia in Italia che a livello int...
Leggi
Zafferano Abruzzese: la Storia, i Pregi e la Coltivazione
Zafferano Abruzzese: la Storia, i Pregi e la Coltivazione
  Quando si parla di zafferano si pensa ad una spezia esotica che proviene da lontano. Non è errato ma è altrettanto ...
Leggi

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati